Attualità

La presidente della Commissione ha illustrato all'Europarlamento la proposta per l'Europa di "nuova generazione" volta a contenere i danni della recessione e a far ripartire il sistema produttivo più verde e digitale. Il documento passerà al vaglio del Consiglio dei capi di Stato e di governo. "La nostra volontà di agire deve essere all’altezza delle sfide, ha spiegato Von der Leyen. 500 miliardi di sovvenzioni a fondo perduto e 250 di prestiti. All'Italia potrebbero giungere 171 miliardi. Conte soddisfatto,altri meno

Slitta al 16 giugno il termine per la presentazione delle domande per la concessione degli assegni di studio a favore degli iscritti alle scuole paritarie primarie e secondarie e per gli studenti iscritti alle scuole secondarie di secondo grado, residenti in Friuli Venezia Giulia.

Tante storie di vita come quella di "Silvia Romano". Capire le ragioni di questo esercito del bene.  Chi è abituato a operare tra le povertà assolute non metterà mai un "prima" davanti ai suoi interventi

Scuole paritarie: in Italia sono 12.547, di queste 7.955 sono cattoliche. “Un patrimonio da non disperdere”. Per questo oggi e domani (21 e 22 maggio) con lo slogan #Noisiamoinvisibiliperquestogoverno, le scuole paritarie sospendono le lezioni on line per attirare l’attenzione sulla grave condizione in cui versano. "Le paritarie svolgono un servizio pubblico" e "permettono al bilancio dello Stato un risparmio annuale di circa 7.000 euro ad alunno"

Computer portatili, tablet e notebook. Ma anche chiavette o "saponette" WiFi, schede Sim per navigare agevolmente in 4G. Sono questi i dispositivi digitali che la Regione metterà a disposizione di scuole e famiglie investendo un ulteriore milione di euro del Fondo Sociale Europeo per la didattica a distanza.

E' successo 44 anni fa. Per chi lo visse è ancora scritto sulla pelle, non un ricordo tra i ricordi, ma una presenza che basta poco a rievocare. Mille vittime in neanche un minuto. E quasi 20mila case distrutte e generazoini di tradizioni e storie di un Friuli antico che non nessuna ricostruzione potè recuperare

158 anni: in provincia di Pordenone sono rimasti operativi 78 Uffici Postali. Un anniversario da ricordare anche per il coraggio e la costanza del servizio dei portalettere al tempo del coronavirus