Editoriale

A un mese dallo storico Patto sull’immigrazione che i 27 stati membri d’Europa hanno firmato, dopo un lungo lavoro diplomatico e oltre anni di negoziato, ci sono già defezioni allo stesso. Prima l’Olanda, poi anche 15 paesi membri dell’Unione, capofila Italia e Danimarca, hanno scritto una lettera alla Commissione Europea con la richiesta di valutare “la potenziale cooperazione con i Paesi Terzi sui meccanismi di hub di rimpatrio”

IN PRIMO PIANO

L’Associazione “La Compagnia delle Rose” in collaborazione col PAFF! organizza giovedì 30 maggio alle ore 16,45, presso l'Auditorium di PAFF! in parco Galvani, il suddetto incontro. Protagonista Alberto Cancian e il suo "Forest Bathing!

Tre documentari per tre storie, vere e incredibili: il 30 maggio COPA 71 (vd foto) sul primo mondiale di calcio femminile, disconosciuto dalla FIFA; il 6 giugno THE HOME GAME, la quasi-favola islandese di Kari Vidarsson, che costruì un campo da calcio ai piedi di un vulcano; il 13 giugno ALLIHOPA su come la squadra di calcio del Dalkurd sia diventata la squadra nazionale del Kurdistan.

Giovedì 6 giugno: alle ore 9.30 in seminario presiede la Giornata Sacerdotale.

Mercoledì 29 maggio alle 18:30, al Cinema Visionario di Udine, sarà proiettato il docufilm ”Giuseppe Zigaina” realizzato da Antonia Pillosio per la Rai. (foto da wikipedia, di Paolo Monti)

Appuntamento mercoledì 29 maggio alle 20.45 nella sala della Pro Loco Santa Lucia di Prata di Pordenone, conferenza di Antonella Silvestrini, con l’intervento di Lara Turchet

Appuntamento lunedì 27 maggio alle 18 al Teatro Verdi con il concerto per la direzione del maestro Christian Blex, in programma Schoenberg e Brahms. Sabato 1° giugno arriverà in concerto con la Quinta di Bruckner diretti da Kirill Petrenko

Sono Sergio Luzzatto per “Dolore e furore. Una storia delle Brigate rosse” (Einaudi), Fabio Todero per “Terra irredenta, terra incognita. L'ora delle armi al confine orientale d'Italia 1914-1918” (Editori Laterza) e Filippo Triola per “L’orologio del potere. Stato e misura del tempo nell’Italia contemporanea (1749-1922)” (Il Mulino) i finalisti dell’XI edizione del Premio Friuli Storia

Ci sarà anche un pezzo di Pordenone alla seconda edizione di UnArchive di Roma martedì 28 maggio. Pordenone Docs Fest, Cinemazero e Mediateca proporranno una serie di eventi  tra cui il cineconcerto con la regia di Roland Sejko, musiche di Teho Teardo e poesie di Gian Mario Villalta

Un viaggio nella ricerca dell’arte contemporanea, in dialogo con l’eredità della tradizione. Una mostra che è anche esempio tangibile di una concezione dell’arte animata da inesausto spirito di esplorazione: Hic sunt leonestitola la personale dedicata al visual artist friulano Ludovico Bomben nativo di Pordenone fino al 30 agosto negli spazi della Galleria Sagittaria

Ad annunciarlo è stato il Papa, da piazza San Pietro, dopo il monologo di Roberto Benigni, che ha esordito dando un bacio al Santo Padre, a nome delle decine di migliaia di bambini presenti in piazza. “Vi aspettiamo lì”, il congedo di Francesco dai più piccoli (foto Vatican news)

Educare ed educare alla fede non è mai stato semplice. Non lo è neanche adesso. C’è bisogno di un soprassalto d’amore, perché solo l’amore è creativo. Le difficoltà non mancheranno, ma quando si ama la fantasia si scatena e le soluzioni si trovano. La Giornata mondiale dei bambini li pone al centro dell’attenzione della società e può diventare uno stimolo perché le comunità cristiane e le famiglie, in particolare, si pongano fattivamente al loro servizio per far sì che quanto si spera per loro diventi realtà e non rimanga ingenua illusione di anime sognanti (foto Siciliani Gennari Sir)

Il Papa ha fatto plasticamente vedere cosa significa fare pace, dando lui stesso la pace ad uno dei piccoli. “Farò vedere un gesto di pace”, ha detto: “Questo è un gesto di pace. Io vorrei che tutti voi facciate questo gesto, con i bambini e le bambine che avete accanto, un gesto di pace”. “La pace è sempre possibile”, ha detto Francesco (Foto: Siciliani Gennari Sir)

Appuntamento a Roma il 25 e 26 maggio per la prima Giornata mondiale dei bambini fortemente voluta dal pontefice. Per costruire un mondo nuovo, più umano, giusto e pacifico occorre imparare da loro. L’esperienza di Missio Ragazzi e della Poim, con il protagonismo missionario dei più piccoli. Iniziative di solidarietà nei 5 continenti

Una rappresentanza di Pueri Cantores di Cordenons, Santa Maria Maggiore, appartenenti al gruppo denominato ’Ensemble Armonia’ di Patrizia Avon e alcuni Pueri Cantores del duomo concattedrale di San Marco in Pordenone, del gruppo intitolato al ’Maestro Onofrio Crosato’, saranno a Roma il 25 e 26 Maggio per la prima Giornata Mondiale dei Bambini, accompagnati dalla maestra Laura Crosato e da alcuni genitori.

Sarà Papa Francesco, con Roberto Benigni e i bambini di tutto il mondo a concludere, in piazza San Pietro, la prima Giornata Mondiale dei Bambini che si terrà il 25 e 26 maggio a Roma.
Ad annunciarlo è stato padre Enzo Fortunato, coordinatore dell’evento, durante la conferenza stampa di presentazione (vedi il programma della due giorni)

Il Santo del giorno

Meteo

Meteo Friuli Venezia Giulia