Editoriale

Se non può il cuore forse potrà il portafoglio. La campagna "Ero straniero", partita da un composito gruppo milanese e arrivata a Roma oltre due anni fa, forte di 90mila firme raccolte e con la veste di proposta di legge di iniziativa popolare, nei giorni scorsi ha visto il suo obiettivo calarsi nella sfera del possibile: il ministro dell'Interno, Lamorgese, ha dichiarato l'intenzione del governo di varare un piano straordinario per regolarizzare 400mila migranti.

IN PRIMO PIANO

Sono tre uomini sposati, con figli, professionalmente impegnati. Il signor Antonio Castelli dalla Parrocchia di Sant’Agostino in Torre, il signor Gregorio Martino da San Giuseppe in Borgomeduna e il signor Vladi Ziroldo da di San Giuseppe e Sant’Antonio Abate in Biverone-Sant’Alò. Accanto a loro le mogli, i figli, i familiari, i parroci e le comunità cristiane.

Semplice come gli ingredienti, buona come la pasta e il pane, veloce per chi ha poco tempo... Ghiotta!

 "Stabilisco, pertanto, che la III Domenica del Tempo Ordinario sia dedicata alla celebrazione, riflessione e divulgazione della Parola di Dio. Questa Domenica della Parola di Dio verrà così a collocarsi in un momento opportuno di quel periodo dell’anno, quando siamo invitati a rafforzare i legami con gli ebrei e a pregare per l’unità dei cristiani". Sono parole solenni e dense quelle che papa Francesco adopera per istituire questa domenica particolare per la terza del tempo ordinario: il 26 gennaio 2020.

Se non può il cuore forse potrà il portafoglio. La campagna "Ero straniero", partita da un composito gruppo milanese e arrivata a Roma oltre due anni fa, forte di 90mila firme raccolte e con la veste di proposta di legge di iniziativa popolare, nei giorni scorsi ha visto il suo obiettivo calarsi nella sfera del possibile: il ministro dell'Interno, Lamorgese, ha dichiarato l'intenzione del governo di varare un piano straordinario per regolarizzare 400mila migranti.

Ben 57 gli appuntamenti messi in calendario e dedicati alle scuole, sia come spettacoli che come laboratori. Gli appuntamenti di musica hanno coinvolto 12.500 partecipanti per 44 appuntamenti, quelli di prosa 5000 per 13 appuntamenti. Le scuole aderenti:26 da Pordenone città, 26 dal pordenonese, 10 da fuori provincia (dal Veneto sono arrivati 1500 studenti).

La Segre ha parlato a Milano a duemila studenti, lunedì 20 gennaio. Ma grazie alla associazione "I bambini della Shoah", grazie a un ponte web del Corriere della Sera e grazie, per Pordenone, ad Aladura che ne ha ottenuto la trasmissione dal Verdi, sono stati in tanti ad ascoltare come dal vero la testimonianza incredibile della senatrice sopravvissuta ad Aushwitz

L'instabilità pesa sulle famiglie che ne pagano le conseguenze. Per esse il cardinale chiede "politiche affidabili e continuative, che finalmente introducano sgravi fiscali proporzionati al numero dei figli”. I vescovi, intanto, guardano “con attenzione all’istituzione, con la Legge di bilancio, di un Fondo relativo all’assegno universale e ai sevizi alla famiglia.

Il Santo del giorno

Meteo

Meteo Friuli Venezia Giulia

CULTURA

RICETTA