Chiesa

stampa

“Il progetto di legge con cui vengono precisate le condizioni per l’attivazione dell’autonomia differenziata – prevista dall’articolo 116, terzo comma, della Costituzione – rischia di minare le basi di quel vincolo di solidarietà tra le diverse Regioni, che è presidio al principio di unità della Repubblica”. È il monito della Cei, nella nota sull’autonomia differenziata.

Severo documento della Conferenza episcopale di Inghilterra e Galles su armamenti, produzioni belliche, nuove tecnologie di morte. “Chiamati ad essere portatori di pace. Un approccio cattolico al controllo delle armi e al disarmo” contiene una profonda riflessione anche sui più recenti strumenti di morte come robot killer e droni militari. L'esempio da seguire? Gesù e la non violenza evangelica

Premierato, mafia, corruzione, migrazioni, povertà: sono alcuni temi della conferenza stampa di chiusura dell' assemblea della Cei affrontati dal card. Zuppi, che ha annunciato un documento della Cei sull'autonomia differenziata e si è soffermato sulle prossime elezioni europee. Tra le nomine: una donna a capo del Servizio nazionale per la tutela dei minori

“Uno strumento operativo concreto che possa essere di supporto alle progettualità sul territorio”. Questo è il Vademecum “Le comunità energetiche rinnovabili: elementi etici, tecnici, economico-giuridici per gli enti religiosi” curato dal Tavolo tecnico della Cei i cui contenuti sono stati illustrati mercoledì 22 maggio a Roma. Il documento, in una settantina di pagine, passa in rassegna i benefici sociali, ambientali ed economici delle Comunità energetiche rinnovabili (Cer) fornendo poi indicazioni normativo-regolatorie, aspetti tecnici e approfondimenti giuridici per costituirle. Lo completano una “road-map” delle diverse fasi, alcune “importanti raccomandazioni” e un glossario per meglio orientarsi tra sigle, ruoli ed enti coinvolti

Il card. Matteo Zuppi ha aperto i lavori dell'Assemblea della Cei paragonando lo scenario internazionale ad una Babele "segnata dalle ombre di guerre che non finiscono". Preoccupazione per "lo stato di salute" dell'Italia, alle prese con la povertà e l'inverno demografico. Il "grazie" del Papa e il Cammino sinodale. L'appello per un rapporto più proficuo con il mondo della cultura (foto Cei)

Sabato 18 maggio si è svolto a Roma il convegno della Fism (Federazione scuole materne di ispirazione cristiana), promosso nel 50° di fondazione e intitolato “Prima i bambini: ieri, oggi, domani”. Domenica 19 la messa in San Pietro e la partecipazione al Regina Coeli con Papa Francesco. Gesto di solidarietà: donazione all’Ospedale Bambino Gesù. Sabato 25 maggio, !a Giornata mondiale dei bambini, una delegazione di alunni delle scuole Fism consegnerà al Papa, all’Olimpico, il "veliero della pace"

Diffuse dal Dicastero per la Dottrina della Fede le nuove Norme sui presunti fenomeni soprannaturali. Solo il Papa può, "in via del tutto eccezionali", dichiararli tali. La dichiarazione di "soprannaturalità" viene sostituita dal "Nihil obstat". Ai vescovi spetta il discernimento, al Dicastero l' "approvazione finale". Sei le categorie di voto conclusivo sui presunti fenomeni, al posto delle tre preesistenti

Il rosario può essere definito la ’preghiera di Gesù’ tipica del mondo occidentale. È, secondo le nostre caratteristiche, più ricca di parole. Gli ’Orientali’, più mistici, riescono a concentrarsi su poche parole. In Oriente, la ’preghiera di Gesù’ è ripetitiva, ma esprime la concentrazione del cuore. Il Rosario esprime l’arte della preghiera dell’Occidente, sperimentata nei secoli, da tanta parte del popolo cristiano.

In questo grembo di Mirjam di Nazareth, noi nasciamo, non una volta per tutte e poi siamo lanciati e magari abbandonati ad un cieco destino che ci travolge, nasciamo ogni momento e in ogni circostanza ed evento del nostro esistere: siamo e respiriamo nella Madre di Gesù e Madre nostra