Pordenone
stampa

Il racconto della montagna di Mario Fantin

Un documentario di Mario Bartoli traccia la biografia del fotografo ed esploratore (colui che documentò la conquista italiana del K2) nato a Bologna da genitori friulani, sarà proiettato giovedì 1 dicembre al Cinemazero di Pordenone, in collaborazione con la sezione provinciale del CAI, con l’intervento del regista

Parole chiave: Mario Fantin (1), K2 (1), esploratore (1), Cai (2), montagna (5), fotografia (12)
Il racconto della montagna di Mario Fantin

Prima di lui, nessuno si era spinto tanto in alto per fare riprese cinematografiche: Mario Fantin è noto per aver documentato la storica conquista italiana del K2 nel 1954, ma con le sue video-esplorazioni ha raggiunto moltissimi altri angoli remoti del pianeta. Il documentario che ripercorre la sua incredibile storia, "Il mondo in camera", mostrato in anteprima al Trento Film Festival, sarà a Cinemazero giovedì 1° dicembre in collaborazione con la sezione di Pordenone del Club Alpino Italiano e al Visionario di Udine venerdì 2 dicembre nell’ambito della rassegna “Verso le otto montagne - Ciclo di film ad alta quota”. Sarà presente in sala il regista Mauro Bartoli.

Il film traccia il ritratto del fotografo ed esploratore nato a Bologna da genitori friulani e tragicamente morto suicida. Con foto, film, scritti, Fantin raccontò la montagna e le sue spedizioni alpinistiche ed etnografiche tra le Ande, il Sahara, l'Africa equatoriale, la Groenlandia e il Giappone. Conosciuto in tutto il mondo per le imprese estreme e la capacità di dar voce alle terre alte, Fantin realizzò quasi cinquanta film, migliaia di foto, circa venti opere monografiche e moltissime pubblicazioni riguardanti l'alpinismo, l'esplorazione e l'etnografia.

Animato dalla necessità di raccogliere e conservare la storia delle spedizioni extraeuropee, fondò il più grande archivio mondiale dell’esplorazione di montagna: il CISDAE, Centro internazionale sulle spedizioni alpinistiche extraeuropee, con sede al Museo Nazionale della Montagna di Torino.

Oggi le sue immagini riprendono vita grazie alla digitalizzazione nei laboratori dell'Immagine Ritrovata di Bologna e di Home Movies-Archivio Nazionale del Film di Famiglia, raccontando - anche con le parole dei suoi scritti - la passione di quest'uomo per la montagna e trasmettendo la sua memoria. 

Per maggiori informazioni sulla programmazione e per l’acquisto dei biglietti consultare i siti www.visionario.movie e www.cinemazero.it.

Fonte: Comunicato stampa
Il racconto della montagna di Mario Fantin
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento