Speciali
stampa

No sagre? Tre eccezioni

Casarsa, Valvasone e Sacile non alzano bandiera bianca e programmano gli eventi: vino, medioevo e osei

Parole chiave: Sagre (1), Regole (2), Coronavirus (231), Casarsa (13), Valvasone (2)
No sagre? Tre eccezioni

Se da un lato c’è chi alza bandiera bianca, dall’altro tra organizzatori di manifestazioni c’è chi prova lo stesso a organizzare qualcosa in questa estate segnata dal covid-19. Emblematici i casi di Casarsa, Valvasone e Sacile.

CASARSA
La Selezione casarsese di spumanti Filari di bolle dalla primavera è stata spostata ad agosto. "L’essere tornati a lavorare sul progetto - racconta il presidente della Pro Casarsa Antonio Tesolin - ci permette di guardare al futuro con una maggiore carica di fiducia dopo le difficili settimane passate da tutti".

VALVASONE
Il Grup Artistic furlan non è una Pro Loco ma organizza con il Comune la grande rievocazione Medioevo a Valvasone: anche loro non rinunciano all’evento settembrino. confermando le date dal 4 al 6 settembre.
Ci sarà un piccolo contributo di entrata a prezzi popolari in modo da monitorare le presenze nel rispetto delle normative sanitarie per l’organizzazione di eventi. "Ridare vivacità al territorio e dare un segnale di ripresa - ha commentato Sandra Bono, presidente del Grup -: questo il meglio che possiamo fare in questa situazione seguendo lo schema degli anni precedenti, coniugando le proposte alle necessità anti-covid19, ovvero alla limitazione del numero dei partecipanti, all’attenzione al distanziamento fisico e all’utilizzo dei dispositivi di prevenzione".
Saranno coinvolti Prefettura e Questura per definire nel dettaglio il piano organizzativo. Lo spettacolo principale, dedicato al patriarca Bertrando e al suo assassinio, ha già debuttato in versione televisiva e online durante la fase del lockdown. Ma ora si punta a mostrarlo a un pubblico in carne e ossa.

SACILE
Sempre a fine estate e a Sacile la Pro Loco sta lavorando per confermare l’ultracentenaria Sagra dei Osei, con il gruppo della presidente Lorena Bin in prima linea e che ha già annunciato due eventi: un talent show il 4 settembre e il Palio delle contrade senza frontiere il 5 settembre. In riva al Livenza sono stati i primi a ripartire dopo il lockdown: era lo scorso 14 giugno e l’evento Ri.Fiori.Amo., mercato florovivaistico organizzato con il coinvolgimento del commercio locale, è stato il primo appuntamento in tutta la regione a se

No sagre? Tre eccezioni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento