#TIASCOLTO
stampa

Laura Samani racconta le memorie del territorio

La regista vincitrice ai david di Donatello e agli Efa, ha realizzato il cortometraggio L’estate è finita – Appunti su Furio che presenterà in anteprima al Trieste Film Festival utilizzando i fondi filmici dell’archivio collettivo “Memorie animate di una regione” lanciato dalle Mediateche regionali tra cui la Mediateca di Cinemazero

Parole chiave: Laura Samani (3), corotometraggio (1), mediateche (2), Cinemazero (91)
Laura Samani racconta le memorie del territorio

L'estate è finita - Appunti su Furio, l'ultimo cortometraggio con la regia di Laura Samani, nasce da un progetto del Sistema Regionale delle Mediateche del Friuli Venezia Giulia e sarà presentato in anteprima martedì 24 gennaio alle ore 20 al Politeama Rossetti all'interno della 34ma edizione del Trieste Film Festival.
La regista triestina, vincitrice nel 2022 del David di Donatello come migliore esordiente, miglior rivelazione europea agli Efa - European Film Awards e premiata anche dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, ha utilizzato i fondi filmici dell'archivio collettivo Memorie animate di una regione(www.memorieanimatefvg.it). Questo progetto di raccolta, digitalizzazione e riuso di film amatoriali in Friuli Venezia Giulia, è curato da Mediateca.GO “Ugo Casiraghi” di Gorizia, Cinemazero di Pordenone, Mediateca “Mario Quargnolo” di Udine e La Cappella Underground di Trieste, grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia.

In quindici intensi minuti, L'estate è finita - Appunti su Furionarra il finire di un'estate e la sensazione di perdita che porta con sé. La protagonista del cortometraggio, durante una vacanza con Furio, il suo fidanzato, capisce che la relazione è agli sgoccioli, non c'è più quel sentimento che li ha uniti sin dal primo istante e guarda in faccia la realtà: cos'è che non ha funzionato? La loro era una storia che sembrava destinata a durare per sempre, uno di quegli amori che avrebbero dovuto superare ogni cosa, ma non è stato così. La donna ripercorre la storia al contrario, per cercare di capire se ciò che si è perso può, in qualche modo, essere ritrovato. Ricorda il primo incontro con Furio, proprio durante le vacanze estive di quando erano bambini, con le loro famiglie, vicini di ombrellone. Capisce che il dolore della perdita si può superare a poco a poco, conservando la memoria di ciò che di bello c'è stato e, soprattutto, comprendendo che una delle cose più importanti è saper bastare a se stessi. Come quando, al mare, si impara a galleggiare da soli.

Il cortometraggio è stato prodotto da Associazione Palazzo del Cinema – Hiša filma, Centro per le Arti Visive, Cinemazero e La Cappella Underground ed è stato sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia nell’ambito dell’Avviso pubblico per la realizzazione di eventi e manifestazioni per la promozione della cultura storica ed etnografica, in collaborazione con Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia, Laboratorio La Camera Ottica Film e Video Restoration – Università degli studi di Udine. 

Fondi utilizzati:
Mediateca.GO “Ugo Casiraghi”, Gorizia: Augusto Ledri, Loredana Moscarda e Franco Lutman, Gino Pozzati
Mediateca Cinemazero, Pordenone: Guido Rossetti
Mediateca “Mario Quargnolo”, Udine: Roberto Barbieri, Enore Boscolo, Mario Scaini, Centro Documentazione Scout FVG AGESCI
La Cappella Underground Mediateca, Trieste: Marina Mora e Mario Rigante, Mario e Mauro Tommasi
Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia dai fondi amatoriali di: Mauro Mingardi, Luciano Monti, Nadia Rappini

Elenco dei donatori:
Roberto Barbieri, Enore e Marinella Boscolo, Bianca e Dario Ledri, Loredana Moscarda, Graziella e Cristina Emanuela Pozzati, Federica Rigante, Loredana Rossetti, Marco Scaini, Mauro Tommasi, Centro Documentazione Scout FVG AGESCI

Cast artistico e tecnico
Voce di Elena Ferrantini
Regia di Laura Samani
Soggetto di Laura Samani con la partecipazione di Chiara Dainese
Sceneggiatura di Laura Samani e Marco Borromei
Musiche di Sergio Bachelet
Montaggio di Chiara Dainese
Suono di Carlo Purpura
Produzione esecutiva di Raffaella Canci

Fonte: Comunicato stampa
Laura Samani racconta le memorie del territorio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento