Cultura e Spettacoli
stampa

A Lignano: 5 incontri su padre David Maria Turoldo

A Lignano Sabbiadoro, Duomo S. Giovanni Bosco, 21 luglio – 18 agosto: "Frammenti d’infinito - Custodi della bellezza". Cinque eventi fra musica, riflessione e poesia intorno a natura e bellezza: la profezia poetica e l’impegno di padre David Maria Turoldo per un mondo sostenibile, declinato fra note e parole.

Parole chiave: Ronchi (1), Rondoni (1), Turoldo (6), Villalta (8)
A Lignano: 5 incontri su padre David Maria Turoldo

“Terra siamo, unitamente alle eterne radici; terra che ama e odora”. Le parole di padre David Maria Turoldo, tratte dal saggio Mani sulla vita scritto con Roberto Moretti, sono una sorta di manifesto ecologico, una profezia intesa come denuncia del presente che non rispetta più la sacramentalità della natura. Proprio dall’impegno per un futuro sostenibile che Turoldo propone al suo lettore, coinvolgendolo in tematiche di giustizia e pace, di liberazione e d’amore, nasce il filo rosso dell’edizione 2020 di “Frammenti d’infinito”, il ciclo di incontri ideato e curato dal Centro Studi padre Turoldo: una proposta estiva che si rinnova quest’anno dal 21 luglio al 18 agosto, nelle serate del martedì a Lignano Sabbiadoro, nel Duomo di S. Giovanni Bosco. Poesia, musica e spiritualità sono i motivi ispiratori di un progetto che vuole raccogliere l’esigenza delle persone di incontrarsi, finalmente in sicurezza.

L’anima “ecologista” di padre Turoldo riprende, in perfetta sintonia, l’attenzione espressa da molti autori friulani, da Pasolini a Morandini, a Biagio Marin; passando per autori italiani d’ogni tempo, come San Francesco e Leopardi, Andrea Zanzotto, Luigi Santucci e Mario Rigoni Stern, e a livello internazionale per nomi come Dietrich Bonhoffer e Rigoberta Menchù. Tutti fortemente impegnati contro l’indifferenza, per evitare la crisi che può portare il pianeta al collasso: “Custodi della bellezza” è infatti il suggestivo trait d’union dei dialoghi e degli eventi promossi dal Centro Studi Turoldo con la sinergia di Fondazione Pordenonelegge, al via martedì 21 luglio, alle 21.15 con ingresso libero (con l’assoluto rispetto di tutte le norme di sicurezza anti Covid-19).

Per ogni appuntamento è prevista una piccola “video finestra” dedicata a padre Turoldo e alle sue parole, preziose per entrare meglio nel tema che sarà di volta in volta affrontato.

Il programma: 21 luglio, “Il tassello debole” con Mons. Vincenzo de Gregorio, Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma e Abate della Cappella di San Gennaro di Napoli, in dialogo con Raffaella Beano. Interventi musicali del Maestro Wladimir Matesic, professore d’Organo al Conservatorio di Trieste.

Martedì 28 luglio, “Cosa più vera”, letture e musiche affidato con l’Ensemble InContrà diretto dal maestro Roberto Brisotto.

Martedì 4 agosto, “Tu sei bellezza” con padre Ermes Ronchi, Presidente del Centro Studi padre David Maria Turoldo, in dialogo con Fabrizio Turoldo, Professore ordinario di Etica Sociale e Bioetica all’Università “Ca’ Foscari” di Venezia. Interventi musicali del gruppo strumentale della Parrocchia di Lignano Sabbiadoro e dell’Associazione “Armonie” di Sedegliano.

Martedì 11 agosto “Dal sorgere del sole” con l’Ensemble violino-organo Denis Bosa – Daniele Parussini.

Martedì 18 agosto, “Da Dante a domani”, con il poeta e scrittore Davide Rondoni, in dialogo con Gian Mario Villalta, direttore artistico di Pordenonelegge, a sua volta autore e poeta. Info: centrostudituroldo.it

A Lignano: 5 incontri su padre David Maria Turoldo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento