Friuli Occidentale
stampa

Spilimbergo: evento conclusivo per i 100 anni della Scuola di mosaicisti. Assegnati 3 premi

Sabato 10 dicembre: on uno sguardo al futuro e ai prossimi appuntamenti la Scuola Mosaicisti del Friuli nel corso della mattinata ha salutato il numeroso pubblico presente all’evento che ha ufficialmente chiuso i festeggiamenti del suo centenario. L’evento celebrativo è stato occasione per assegnare tre premi nati per volontà di soggetti pubblici e privati per rendere merito al lavoro di alcuni allievi che si sono particolarmente distinti.

Parole chiave: 100 (2), Spilimbergo (48), Scuola (129), Mosaico (8)
Spilimbergo: evento conclusivo per i 100 anni della Scuola di mosaicisti. Assegnati 3 premi

 

Con uno sguardo al futuro e ai prossimi appuntamenti la Scuola Mosaicisti del Friuli sabato 10 dicembre ha salutato il numeroso pubblico presente all’evento che ha ufficialmente chiuso i festeggiamenti del suo centenario.

In quest’occasione sono stati ripercorsi attraverso un filmato tutti gli appuntamenti che hanno costellato il 2022 curati e organizzati per celebrare la Scuola Mosaicisti del Friuli e l’arte del mosaico: dai riconoscimenti ricevuti alla Presidenza del Senato a Roma e in Consiglio regionale a Trieste, alle mostre che da Spilimbergo hanno condotto le opere degli allievi della Scuola fino a Lione, dai tanti incontri con ospiti illustri per approfondire argomenti legati al ruolo del mosaicista oggi, alle forme espressive contemporanee, alla sapienza artigianale, alla tradizione di bottega e alle relazioni internazionali, e ancora le collaborazioni con realtà, associazioni, professionisti che non hanno voluto soltanto rendere omaggio alla Scuola, ma hanno partecipato attivamente per riconoscere e affermare l’eccellenza internazionale di questa Istituzione. 

Il Presidente della Scuola Mosaicisti del Friuli, Stefano Lovison nel salutare il pubblico ha sottolineato proprio i valori di bellezza, qualità, cultura, tradizione e innovazione che hanno permesso alla Scuola di toccare il traguardo dei cento anni e di continuare guardare con fiducia al futuro. Il Sindaco di Spilimbergo Enrico Sarcinelli ha rimarcato l’orgoglio che la Scuola rappresenta in Italia e nel mondo, così sono molteplici le attività e le manifestazioni che, anche grazie alla presenza della Scuola Mosaicisti del Friuli, danno il giusto rilievo a Spilimbergo quale Città del Mosaico.

Gian Piero Brovedani, direttore della Scuola, ha voluto ricordare i maestri che nei decenni hanno con il loro lavoro trasmesso conoscenze e passione ai tanti allievi e ha rivolto un plauso a tutta la squadra che compone oggi la Scuola Mosaicisti del Friuli. 

L’evento celebrativo è stato anche occasione per assegnare tre premi nati per volontà di soggetti pubblici e privati per rendere merito al lavoro di alcuni allievi che si sono particolarmente distinti.

A due allieve del I corso, Aurora Margarita e Erika Fantin, è andato il “Premio Gian Domenico Facchina” promosso dal Comune di Sequals per onorare il celebre mosaicista originario proprio di Sequals. E’ stato il sindaco Enrico Odorico a richiamare il lavoro di tanti mosaicisti all’estero che ieri, come oggi, lasciano un segno in tanti luoghi del mondo. Il mosaico diventa così l’espressione di arte e di competenze che vanno apprese ed esercitate. Per questo da diversi anni il Comune di Sequals si rivolge proprio agli allievi del primo corso premiando i saggi più meritevoli di fine anno.

Al secondo corso si indirizza invece il “Premio Nemo Gonano” istituito dal Rotary Club Maniago-Spilimbergo in memoria del dott. Nemo Gonano, che oltre ad essere stato socio attivo del Rotary Club, fu per dieci anni, dal 1994 al 2004, presidente del Consorzio per la Scuola Mosaicisti del Friuli. A consegnare il premio Andrea Fiore presidente del Rotary Club Maniago-Spilimbergo che in continuità con il pensiero di Nemo Gonano, ha sottolineato l’importanza dello studio e la capacità di apprendere e migliorarsi durante tutta la vita. Il Premio Gonano è stato assegnato all’allieva Margherita Toffolo per un mosaico tridimensionale intitolato Vita, nascita, rinascita.

Il “Premio Pietro Ronzat” ha origine dalla volontà di Pietro Ronzat di supportare i giovani Maestri Mosaicisti che raggiungono la qualifica alla fine del terzo corso. Sostenuto dalla Società SEPOL srl è stato conferito da Giacomo Ronzat in ex-aequo a Giovanni Manara e a Chiara Fornasari ideatori ed esecutori di due mosaici astratti e di forte impatto.

Grazie alla collaborazione con la Friulovest Banca è stato istituito proprio per il centenario della Scuola il concorso “Un Mosaico…in Scuola” riservato alle scuole primarie e secondarie di I e II grado della regione Friuli Venezia Giulia. Il concorso ha riscosso un considerevole successo con la partecipazione di 48 scuole e l’invio di oltre 1100 elaborati, tra disegni, progetti grafici, dipinti e collage. Sono state dunque svelate dal presidente di Friulovest Banca Lino Mian, le scuole vincitrici che oltre al premio in denaro messo a disposizione proprio dalla Friulovest Banca, vedranno trasformato il loro bozzetto in un mosaico dalla Scuola Mosaicisti del Friuli.

Sono risultate vincitrici: la Scuola primaria “G. Fontanini di Villanova di San Daniele del Friuli, la Scuola secondaria di primo grado “G. Randaccio” di Cervignano del Friuli, il Liceo artistico “Max Fabiani” di Gorizia.

A ritirare i premi sono stati gli studenti della classe IV della Scuola primaria “G. Fontanini”, che hanno proposto un’opera collettiva che raffigura il paesaggio del Tagliamento, accompagnati dalle insegnanti Francesca Furlano, Francesca Blasutti e Ornella Candusso. E’ stato un filare di salici di campagna realizzato dalla studentessa Elena Daniella Call (classe III D) a far vincere la scuola Randaccio rappresentata dalle insegnanti Francesca Piani, Monica Zamolo e Lucia Duca. Per gli istituti superiori è stato il bozzetto grafico di Arman Delic, studente della classe III A, a convincere: in esso la regione è sintetizzata da richiami al paesaggio, al vino e alla Barcolana. Con gli insegnanti Ivan Crico e Fabio Gonnelli ha ritirato il premio assegnato dunque al Liceo artistico goriziano.

A conclusione della mattinata l’Assessore Stefano Zannier ha voluto nuovamente ricordare i tanti eventi che hanno costellato e reso protagonista la Scuola Mosaicisti del Friuli in questo suo centesimo anno. Non è stato uno sguardo rivolto solo al passato, ma una riflessine che si rivolge soprattutto al futuro, perché è in questo guardare avanti che trova senso la propria storia: cento anni dedicati alla formazione di mosaicisti, alla realizzazione di opere musive, alla promozione dell’arte del mosaico.

Fonte: Comunicato stampa
Spilimbergo: evento conclusivo per i 100 anni della Scuola di mosaicisti. Assegnati 3 premi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento